Nous avons le plaisir de vous inviter à la CONFERENCE du Prof. Bernardino Fantini

« Le chant de l’âme » La musique traditionnelle sarde patrimoine immatériel de l’UNESCO

Avec la participation des TENORES DI NEONELI

Date : Samedi 01 juillet 2017 à 19h00

Lieu : Salle Mahatma Gandhi au Maison Internationale des Associations

Adresse : 15, rue de Savoises, 1205 Genève

 

Organisent : l'Association Régionale Sarde Cercle de Genève et les Concerts d’été à Saint-Germain, avec les parrainages de la Fédération des Cercles Sardes en Suisse et de la Région Autonome de la Sardaigne.

 

Pour en savoir plus...

flyer Conf BF 2017 v4

 

FESTA CIRCOLO SARDO 2016

 

Tonara, dal cuore della Barbagia a Ginevra

Ancora una volta, il 12 novembre scorso, Lorenzina Zuddas e il suo comitato sono riusciti nel loro intento di presentare, alla “Salle des Fêtes de Carouge”, un evento che si distingue dalle feste solitamente organizzate dalle altre associazioni, poiché il filo conduttore della manifestazione é stato la promozione della Sardegna.

Una sala decorata a festa con i colori dalla bandiera sarda era pronta ad accogliere un pubblico accorso numeroso per la circostanza.

Presidenti e rappresentanti delle associazioni italiane amiche non si sono lasciati sfuggire l'occasione di unirsi agli organizzatori, sicuri di trovare l'ambiente favorevole per rafforzare i rapporti peraltro già buoni tra loro. Da notare la presenza della presidente del Circolo Sardo di Losanna accompagnata da alcuni componenti del suo comitato.

Al saluto della presidente del Circolo Sardo di Ginevra Lorenzina Zuddas hanno fatto seguito gli interventi di Antonio Mura, presidente della Federazione dei Circoli Sardi in Svizzera, di Alain Etienne, presidente del Consiglio Comunale di Carouge e di Daniel Mouchet, presidente del Cartel delle Associazioni.

Ma i più attesi erano loro, i ragazzi del Gruppo Folk Peppinu Mereu, venuti da un piccolo paese dell'interno della Sardegna, Tonara, una località ricca di tradizioni. Il gruppo, in costume sardo tradizionale, si è esibito davanti a un pubblico attento, interpretando diverse danze del suo repertorio che si è rivelato assai variato.

Molto apprezzato lo stand di prodotti agro-alimentari sardi, molto visitato lo stand dei prodotti di Tonara, tra gli altri il suo famoso torrone, e quello dell'artigiano, un costruttore di campanacci, uno dei pochi che continuano a portare avanti con fierezza una tradizione la cui origine si perde nel tempo.

E per continuare a parlare di cose buone, è stata molto apprezzata la cena, rigorosamente tipica della Sardegna: gnocchetti alla campidanese, maialetto arrosto e pecorino sardo, il tutto bagnato da una buona bottiglia di Cannonau.

E come non parlare della lotteria organizzata in favore dei ragazzi di Tonara, con favolosi cestini pieni di prodotti provenienti dal loro territorio, la Barbagia.

Nel finale, il gruppo folk ha lasciato il posto all'orchestra locale “Il duo di casa nostra”, che ha allietato il pubblico fino alle ore piccole col suo repertorio di musica da ballo.

Ma l'avventura dei nostri amici di Tonara non è finita: all'indomani della festa, tutti al Circolo Sardo per una serata in famiglia, insieme ai componenti del comitato. Ancora una bella serata, durante la quale abbiamo avuto modo di familiarizzare e scambiare le nostre esperienze. I ragazzi ci hanno detto di avere molto apprezzato il loro soggiorno in terra elvetica, per loro è stata la prima volta. E le più giovani componenti del gruppo folk, Ylenia e Rebecca, 8 anni, hanno improvvisato un ballo per noi.

D. Caria

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

FESTA 2015

Da Sant'Antioco a Ginevra: un'isola nell'isola

Hanno attraversato il mare come noi tanti anni fa i nostri amici di Sant'Antioco, hanno lasciato la loro isola, poi l'isola madre, la Sardegna, per raggiungere la Svizzera, un'isola in Europa, dove si trova ancora un'altra isola, la nostra comunità sarda di Ginevra.

2013_decoro_festa_1.jpgTutto era pronto per accoglierli il 18 ottobre 2015 alla Salle des Fêtes de Carouge: una sala decorata a festa con i colori dalla bandiera sarda ed un pubblico accorso numeroso, tra cui tanti giovani. Molte le personalità presenti, tra le quali alcune eccellenze: il presidente della Federazione dei Circoli Sardi in Svizzera  Sig. Antonio Mura,  il Console Generale d'Italia a Ginevra Sig. Andrea Bertozzi e il Sindaco della città sarda che ci ospita, Carouge, Sig.a Stéphanie Lammar.

Non hanno perso l'occasione di unirsi a noi all'occasione del nostro evento più importante del 2015, i presidenti e i rappresentanti delle associazioni italiane amiche.

La manifestazione ha avuto inizio con un' esibizione molto apprezzata del “Cor des Alpes”  e dell'Orgue de Barbarie; poi, al saluto della presidente del Circolo Sardo di Ginevra Lorenzina Zuddas hanno fatto seguito gli interventi delle varie personalità che ci hanno colmato di elogi mettendo in evidenza l'eccellente qualità  delle attività proposte dalla nostra associazione.

Il momento più importante è stato l'esibizione del  gruppo folk dell'Associazione Culturale Su Forti di Sant'Antioco, che ha fatto letteralmente vibrare il pubblico col ballo sardo.

Molto apprezzato lo stand di prodotti agro-alimentari sardi, molto visitati gli stand degli artigiani, la creazione di oggetti in palma e la fabbricazione artigianale dei “malloreddus”. I bambini hanno partecipato numerosi e hanno tenuto a portare a casa  il prodotto che hanno fatto con le loro mani.

2015_gruppo.JPGE per continuare a parlare di cose buone, è stata molto apprezzata la cena: gnocchetti alla campidanese, maialetto arrosto e pecorino sardo, il tutto bagnato da una buona bottiglia di Cannonau. E come non parlare della lotteria organizzata in favore del gruppo, con favolosi cestini pieni di prodotti provenienti dal territorio del Sulcis Iglesiente.

La serata si è conclusa in bellezza, in una buona atmosfera, e tra un ballo e l'altro qualche nostalgico avrà vibrato, ne siamo certi, pensando alla nostra amata terra di Sardegna.

Ma l'avventura dei nostri amici di Sant'Antioco non è finita: all'indomani della festa, tutti al Circolo Sardo di Ginevra, per una serata in famiglia, insieme ai componenti del comitato. Una serata che ci ha arricchito tutti. Tra i commiati  commossi e gli arrivederci, i ragazzi ci hanno fatto una confidenza:  è stata la prima volta, nei loro numerosi spostamenti, che hanno visitato un circolo sardo all'estero. Questo ha favorito un ricco scambio di esperienze tra sardi isolani e sardi dell'altra Sardegna.

TOP